L’insidia del favismo

Le fave non possono essere mangiate, neppure in minima dose, da chi soffre di favismo, un disturbo ereditario diffuso soprattutto in Sardegna, in Calabria e in altre aree del Mediterraneo. Il favismo dipende dall’incapacità di sintetizzare un enzima, la G6GPD. Si manifesta con una forma di anemia, di solito fin dai primi anni di vita, che può diventare pericolosissima se … Continua a leggere

Le fave, una vera riserva di proteine

Il più umile tra i legumi è uno scrigno ricco di proteine vegetali e di ferro, povero di grassi e privo di colesterolo. All’inizio del Novecento tanti italiani le mangiavano per fame, oggi invece rappresentano uno sfizio. Ma le fave sono anche osservate attentamente da neurologi e psichiatri come ausilio naturale contro il morbo di Parkinson. Le fave infatti sono … Continua a leggere